Vai menu di sezione

Luoghi Storici del Commercio

La legge provinciale 30 luglio 2010, n. 17 "Disciplina dell'attività commerciale", che ha sostituito la l.p. 8 maggio 2000, n. 4, prevede all'art. 63 la valorizzazione dei luoghi storici del commercio.

I luoghi storici del commmercio corrispondono a porzioni di territorio comunale interessate dalla presenza consolidata e diffusa di insediamenti commerciali, intese come aree tradizionalmente e storicamente vocate all'acquisto o allo scambio di merci e oggetti.

La deliberazione della Giunta provinciale n. 539 di data 25.03.2011 ha stabilito "Nuovi criteri per la perimetrazione dei luoghi storici del commercio e per l'iscrizione all'Albo delle botteghe storiche del Trentino".

Criteri per la perimetrazione del luogo storico del commercio:

  • concentrazione di negozi;
  • integrazione fra merceologie e tipologie distributive;
  • molteplicità e diversificazione delle attività di pubblico esercizio, artigianali e di servizio;
  • esistenza di idonee infrastrutture, aree pedonali e parcheggi.

Con deliberazione della Giunta comunale n. 59, d.d. 24/05/2011 è  stata approvata la perimetrazione del luogo storico del commercio di Cavalese.

Successivamente la Provincia Autonoma di Trento, con determinazione del Dirigente Servizio Commercio e Cooperazione n. 237 d.d. 06/06/2011, ha riconosciuto ed attribuito la qualifica di luogo storico del commercio al Comune di Cavalese, autorizzandolo all'utilizzo del relativo marchio.

Pagina pubblicata Venerdì, 14 Febbraio 2014
torna all'inizio del contenuto