Vai menu di sezione

La Carta delle collezioni

La Carta delle collezioni è il documento che guida la biblioteca nella formazione, nella gestione e nello sviluppo delle proprie raccolte.

In particolare la Carta indica i punti di forza e di debolezza delle collezioni, individuando eventuali lacune negli specifici ambiti tematici.

Un altro compito primario della Carta è di stabilire la mission della biblioteca e definire le procedure di revisione delle raccolte.

Ulteriore caratteristica è la sua duplice utilità; dichiarando le finalità e le procedure che guidano la biblioteca attraverso le varie fasi di gestione delle raccolte, esso si rivela sia un efficace strumento di lavoro per i bibliotecari, sia uno strumento di democrazia e trasparenza culturale per il bacino d'utenza al quale la biblioteca si riferisce.

L'adozione della Carta delle collezioni è un adempimento posto dal Regolamento provinciale concernente “Requisiti, caratteristiche e servizi delle biblioteche del Sistema bibliotecario trentino”, approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 922 di data 11/05/2012, in attuazione dell'art. 17 della Legge provinciale n. 15 del 03/10/2007, reso esecutivo con Decreto del Presidente della Provincia n. 24-99/Leg. con decorrenza 19 dicembre 2012.

E' stata adottata con deliberazione n. 97 della Giunta Comunale in data 13 settembre 2016.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 09 Aprile 2015 - Ultima modifica: Giovedì, 22 Settembre 2016
torna all'inizio del contenuto