Vai menu di sezione

Responsabile della Protezione dei Dati

RESPONSABILE PROTEZIONE DEI DATI ai sensi dell’art. 37 del Regolamento UE 2016/679

Il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 «relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento generale sulla protezione dei dati)» (di seguito RGPD), in vigore dal 24 maggio 2016, e applicabile a partire dal 25 maggio 2018, introduce la figura del Responsabile dei dati personali (RPD) (artt. 37-39).

Il Regolamento prevede l’obbligo per il titolare o il responsabile del trattamento di designare il RPD «quando il trattamento è effettuato da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico, eccettuate le autorità giurisdizionali quando esercitano le loro funzioni giurisdizionali» (art. 37, paragrafo 1, lett a).

Le suddette disposizioni prevedono che il RPD «può essere un dipendente del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento oppure assolvere i suoi compiti in base a un contratto di servizi» (art. 37, paragrafo 6) e deve essere individuato «in funzione delle qualità professionali, in particolare della conoscenza specialistica della normativa e delle prassi in materia di protezione dei dati, e della capacità di assolvere i compiti di cui all’articolo 39» (art. 37, paragrafo 5) e «il livello necessario di conoscenza specialistica dovrebbe essere determinato in base ai trattamenti di dati effettuati e alla protezione richiesta per i dati personali trattati dal titolare del trattamento o dal responsabile del trattamento» (considerando n. 97 del RGPD).

Le disposizioni prevedono inoltre che «un unico responsabile della protezione dei dati può essere designato per più autorità pubbliche o organismi pubblici, tenuto conto della loro struttura organizzativa e dimensione» (art. 37, paragrafo 3);

Il Comune di CAVALESE è tenuto alla designazione obbligatoria del RPD nei termini previsti, rientrando nella fattispecie prevista dall’art. 37, par. 1, lett a) del RGPD.

Il Comune di CAVALESE ha ritenuto di avvalersi della facoltà, prevista dall’art. 37, paragrafo 3, del Regolamento, di procedere alla nomina condivisa di uno stesso RPD con altri Enti pubblici locali della Provincia Autonoma di Trento, sulla base delle valutazioni condotte di concerto con i predetti Enti in ordine alle dimensioni della propria struttura organizzativa, all'affinità tra le relative strutture organizzative, le funzioni e trattamenti di dati personali effettuati nonché nel rispetto del principio di economicità e razionalizzazione della spesa.

Il Consorzio dei Comuni Trentini ha costituito il Servizio Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD).

Il Comune di CAVALESE ha affidato al Consorzio dei Comuni Trentini il Servizio Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD) nel rispetto della vigente normativa, in quanto società in house providing.

Il Consorzio dei Comuni Trentini - Servizio Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD) possiede le conoscenze, le competenze, le capacità e le risorse adeguate a fornire un efficiente e efficace servizio.

Vale ricordare che il Consorzio dei Comuni Trentini ha attivato e strutturato ancora a decorrere dal 2006 un Servizio Privacy per gli enti locali della Provincia Autonoma di Trento che in questi anni ha supportato gli stessi nell’implementazione della normativa in materia di trattamento dei dati personali e nell’esecuzione di tutti gli adempimenti e le misure previste, ivi compresa la sicurezza e la formazione.

 Il Responsabile della protezione dei dati personali (RPD), nel rispetto di quanto previsto dall’art. 39, par. 1, del RGPD è incaricato di svolgere, in piena autonomia e indipendenza, i seguenti compiti e funzioni:

  1. informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal RGPD, nonché da altre disposizioni nazionali o dell’Unione relative alla protezione dei dati;
  2. sorvegliare l’osservanza del RGPD, di altre disposizioni nazionali o dell’Unione relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
  3. fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35 del RGPD;
  4. cooperare con il Garante per la protezione dei dati personali;
  5. fungere da punto di contatto con il Garante per la protezione dei dati personali per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’articolo 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione;
  6. effettuare gli ulteriori compiti previsti dal contratto di servizio relativi all’Attività di check up mediante l’analisi puntuale e dettagliata della situazione alla luce della nuova normativa in materia di trattamento dei dati personali in vigore dal 2018 e all’attività integrata di supporto ed elaborazione dei documenti in materia
  7. fornire un servizio costante e continuo di supporto e consulenza quale Responsabile della Protezione dei Dati. In particolare, l’RPD assume i seguenti compiti:
  • funzione generale di supporto al Titolare e di sorveglianza dell’osservanza del RGPD
  • funzione di supporto nelle policy di sicurezza del trattamento
  • formulazione di pareri
  • produzione di documentazione
  • formazione del personale e seminari informativi gratuiti
  • supporto nell’attività di valutazione di impatto sulla protezione dei dati
  • supporto per implementazione della privacy by design e della privacy by default
  • cooperazione con l’autorità di controllo
  • funzione di punto di contatto con gli interessati
  • supporto alla tenuta del registro delle attività di trattamento
  • redazione annuale di un Documento Privacy

I compiti del Responsabile della Protezione dei Dati personali attengono all’insieme dei trattamenti di dati effettuati dal Comune di Cavalese.

Il Comune di Cavalese si impegna a:

  1. individuare un referente della propria struttura organizzativa che supporti l’attività del RPD al fine di consentire l’ottimale svolgimento dei compiti e delle funzioni assegnate;
  2. non recedere dal contratto di servizio in ragione dell’adempimento dei compiti affidati al RPD nell’esercizio delle sue funzioni.

   

Responsabile della Protezione dei Dati personali (RPD): Consorzio dei Comuni Trentini

Codice Fiscale /part. IVA: 01533550222

Stato: Italia

Città: Trento

Indirizzo: Via Torre Verde 23

Cap: 38122

Provincia: TN

Telefono: 04611920717

E mail: innovazione@comunitrentini.it

PEC: consorzio@pec.comunitrentini.it

Soggetto individuato quale referente per il Titolare/Responsabile:

Cognome: Festi

Nome: Gianni

Dati di contatto

Telefono: 04611920717

Cellulare: 3346234842

E mail: servizioRPD@comunitrentini.it

PEC: consorzio@pec.comunitrentini.it

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 24 Maggio 2018 - Ultima modifica: Martedì, 29 Maggio 2018
torna all'inizio del contenuto