Ti trovi in:

Home » Comune » Municipio » Sindaco

Menu di navigazione

Comune

Sindaco

di Giovedì, 07 Maggio 2015 - Ultima modifica: Venerdì, 12 Maggio 2017
Immagine decorativa

Il Sindaco del Comune di Cavalese è il dott. Silvano Welponer

Eletto a seguito delle consultazioni elettorali del 10 - 24 maggio 2015

Il Sindaco è eletto dai cittadini a suffragio universale diretto ed entra in carica dal momento della proclamazione; è membro del rispettivo Consiglio comunale ed è l’Organo responsabile dell’Amministrazione del Comune. 
Rappresenta il Comune, convoca e presiede la Giunta comunale, sovraintende al funzionamento dei servizi e degli uffici ed alla esecuzione degli atti. 
Nomina i componenti della Giunta, tra cui un Vicesindaco. 
Esercita le funzioni attribuitegli delle leggi, dallo statuto e dai regolamenti e sovraintende altresì alle funzioni statali, regionali e provinciali delegate al Comune. 
È competente, nell’ambito della disciplina provinciale e sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio comunale, a coordinare gli orari degli esercizi commerciali e dei servizi pubblici.
Sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio, provvede alla nomina, alla designazione e alla revoca dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni. 
Distintivo del Sindaco quale ufficiale del governo è la fascia tricolore con lo stemma della Repubblica e lo stemma del Comune, da portarsi a tracolla della spalla destra. 
Distintivo del Sindaco quale capo dell’amministrazione comunale è il medaglione previsto dalla normativa regionale. 
Quale Ufficiale del Governo, sovraintende:

  • alla tenuta dei registri di stato civile e di popolazione ed agli adempimenti demandatigli dalle leggi in materia elettorale, di leva militare e di statistica;
  • alla emanazione degli atti che gli sono attribuiti dalle leggi e dai regolamenti in materia di ordine e sicurezza pubblica;
  • allo svolgimento, in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria, delle funzioni affidategli dalla legge;
  • alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico. Adotta, i provvedimenti contingibili ed urgenti in materia di sanità ed igiene, edilizia e polizia locale al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini.

Quale capo dell’Amministrazione comunale, rappresenta il Comune e la comunità, promuove l’attuazione del proprio programma approvato dal Consiglio, attua le iniziative e gli interventi più idonei per realizzare le finalità istituzionali del Comune. 
Rappresenta il Comune in giudizio e firma i mandati alle liti. Convoca e presiede la Giunta. 
Promuove e coordina l’attività degli Assessori, distribuendo tra essi le competenze sulla base del programma. 
Assume le iniziative necessarie per assicurare che uffici e servizi, svolgano le proprie attività secondo gli obiettivi stabiliti. 
Presiede la commissione giudicatrice per il concorso di Segretario Generale. 
Stipula le convenzioni amministrative con altre amministrazioni o con i privati aventi ad oggetto i servizi o le funzioni comunali. 
Indice i referendum di iniziativa consiliare e popolare. 
Può delegare proprie attribuzioni non di competenza statale e la firma dei relativi atti a ciascuno degli Assessori competenti. 
In caso di assenza o impedimento è sostituito, in tutte le funzioni a lui attribuite dalla legge e dallo Statuto, dal Vicesindaco. 
Nel caso di contemporanea assenza od impedimento del Sindaco e del Vicesindaco, ne esercita temporaneamente le funzioni l’Assessore più anziano di età. 
Il Sindaco nomina tra gli Assessori un Capo Frazione per la Frazione di Masi, scegliendolo tra i residenti nella Frazione. 
Il Capo Frazione rappresenta all’interno della Giunta e del Consiglio le esigenze della Comunità Frazionale e si pone come referente dell’Amministrazione presso la Frazione stessa. 

Indennità lorda mesile di carica: € 3.273,60 

Competenze

Mantiene tutte le competenze non delegate agli Assessori.